• facebook
  • google-plus

Edil Laurentina srl

Home » Rubrica » Il colore giusto dietro al letto? ce ne sono ben 8 da provare
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Il colore giusto dietro al letto? ce ne sono ben 8 da provare

Stanchi della solita camera? 8 idee cromatiche per la parete dietro al letto, per trasformare low cost la vostra stanza

Una nuova casa, magari in affitto, un budget limitato e una camera da letto da personalizzare, o più semplicemente tanta voglia di dare nuova vita a questo ambiente senza imbattersi in spese folli. Per un'azione mirata, ma di sicuro effetto, a costi abbastanza contenuti, l'ipotesi di colorare proprio la parete che fa da fondale al letto, potrebbe essere la soluzione vincente.

Il colore – da valutare all'interno di una gamma più o meno precisa di cromie e nella giusta nuance – è da sempre un ottimo alleato per caratterizzare con poco e in poco un ambiente, dandogli nuova vita senza interventi troppo invasivi e dispendiosi. Ecco quindi 8 possibili interpretazioni cromatiche da valutare e personalizzare sulla base del vostro stile e dello spazio a disposizione, perché quando si sceglie il colore per un ambiente importante come la camera da letto nulla va lasciato al caso.

  1. Grigio grafite, per non sbagliare
    Colore d'elezione per questo ambiente della casa, il grigio, nelle sue tantissime sfumature si presta molto bene non soltanto a fare da parete/fondale del letto, ma anche a diventare il colore guida dell'intero spazio.



    Suadente e decisamente equilibrato è un buon compromesso cromatico per chi è a caccia di una tonalità connotante, ma raffinata, e desidera uscire dalla "ovvietà" dei beige.

    L'idea in più: create una vera e propria testiera del letto con un alto pannello in una tonalità di grigio più o meno identica a quella della parete. L'effetto tono su tono realizzato su materiali diversi, come per esempio il velluto della foto, regalerà un insieme molto chic.
  1. Verde giada, per chi è a caccia di tranquillità
    Elegante, attualissimo e decisamente destinato a durare nel tempo come tinta d'arredo, il verde (nelle sue tante gradazioni) è un colore che in camera da letto è ancora tutto da esplorare.



    Ricco di proprietà calmanti nella tonalità del verde giada, calza e decisa, si presta poi a infinite combinazioni. Pieno e totale non richiede tanto altro, ma è fra i colori più indicati per colmare l'assenza di elementi sulla parete che deve fare da fondale al letto.

    L'idea in più: per regalarsi la bellezza di uno spazio bohémien corredate l'intorno del letto con piccole foto attaccate direttamente a parete e arricchite il tutto con un mini comodino antico in legno o con una vecchia sedia da utilizzare come tavolino d'appoggio di fianco al letto.
  1. Rosa pastello, un classico in versione informale
    Il rosa pastello, soave ed etereo, è una valida alternativa per la parete che fa da fondale al letto, ma se mal bilanciato agli elementi d'arredo o ai complementi tessili può restituire una soluzione troppo femminile e a tratti stucchevole.




    Se si ama questo colore il miglior modo per attualizzarlo è abbinandolo a elementi d'arredo smaltati o in legno chiaro, come nella foto, che smorzino il romanticismo del colore. In questo modo si otterrà uno stile scandinavo che darà allo spazio un'aria informale e per nulla leziosa.
    L'idea in più: oltre al legno chiaro, osate con elementi cromati in oro e rame e sopra al letto giocate con foto e stampe anche tono su tono, l'effetto sarà davvero interessante.
  1. Rosso corallo, per chi non ha problemi di insonnia
    Decisamente non per tutti, il rosso si sa è un colore super eccitante e anche nella sua più tenue declinazione corallo va calibrato in questo ambiente della casa.



    Ma se come me, anche per voi prendere sonno non è un problema, allora che corallo sia! Soprattutto se la vostra camera da letto è particolarmente luminosa e potete godere della bellezza di una luce naturale forte e pura.

    L'idea in più: valutate questa opzione di colore per la camera da letto di una casa al mare e magari optate per elementi tessili fiorati nei toni dell'azzurro e del bianco. Con un colore così deciso arredi e complementi dovranno essere minimali e declinati in colori tenui.
  1. Il celeste in una nuova veste
    L'azzurro polvereè un colore molto gettonato per la camera da letto. Per renderlo un po' più originale (e forse anche un po' meno sdolcinato) si può pensare di inserirlo calibrandolo in un gioco di bicromie.
    Come in questo caso, in cui il celeste, sormontato da un candido bianco gesso, compone solo una parte della parete che fa da fondale al letto.



    L'idea in più:lasciate che la fascia di colore coinvolga tutto ciò che sta sulla parete dietro al letto, compresa la porta. Un'idea del tutto inedita che renderà la stanza, con poco (alla fine di tratta solo di una fascia di colore) originalissima.
  1. Blu a sorpresa
    Da dosare e calibrare a seconda dell'illuminazione di cui dispone la stanza, il blu è decisamente un colore molto sofisticato. Di indiscusso fascino può essere declinato in diverse tonalità, ma è sicuramente nelle colorazioni più scure che restituisce carattere e profondità all'ambiente.



    Perfetto per spazi ampi e per camere da letto dai soffitti alti, se ben pensato può comunque trovare collocazione anche in spazi più contenuti. In modo particolare se lo si modula e bilancia con altre superfici più chiare, come per esempio i pavimenti, non scurisce l'ambiente, ma al contrario crea un piacevole contrasto.

    L'idea in più: se potete osate una scala di blu per comporre l'ambiente o se desiderate qualcosa di veramente particolare intervallate il blu scuro all'arancione zucca, è questa una fra le coppie di colore più nuove e interessanti.
  1. Color petrolio, per chi è a caccia di raffinatezza
    Colore assolutamente fascinoso, il petrolio non è per tutti. Declinazione cangiante del blu con all'interno una punta satura di verde scuro è vellutato e compatto allo sguardo.



    Anche in questo caso da preferite in ambienti luminosi in cui è presente una grande finestra o una porta finestra è raffinato e ombroso e si presta molto bene per impreziosire la parete del letto; ma come tutte le tonalità scure se non è scelto consapevolmente e smorzato da elementi chiari alla lunga potrebbe stancare.

    L'idea in più: vestite la parete (come in questo caso) con un gioco di foto in bianco e nero di dimensioni diverse, la composizione dei tre colori bianco, nero e petrolio smorzerà la densità del fondale e darà ulteriore particolarità all'insieme.

  2. Nero sì, ma con moderazione Scuro e profondo, in camera da letto può essere scelto solo per una soluzione di questo tipo completamente abitata dal bianco e dalle tinte più chiare del legno. Perfetto per spezzare la monotonia, restituisce concretezza all'ambiente ed è utilissimo per ricomporre uno stile un po' ovvio e datato.



    L'idea in più: se amate questo colore, soprattutto in camera da letto, affidatevi al gioco bianco e nero e non introducete altri colori. Con il nero basta veramente poco a passare dalla super eleganza al cattivo gusto.

e Tu Raccontaci: quale tonalità hai scelto per la tua stanza?

Contattaci per richiedere ulteriori informazioni